Per il Gambero Rosso il Capo Martino 2016 è il miglior vino bianco dell’anno

E’ il Capo Martino 2016, proveniente dal vigneto Friuli, il miglior vino bianco dell’anno secondo il Gambero Rosso. Gran soddisfazione per il vignaiolo Silvio Jermann che già nel 1999 si aggiudicò il prestigioso riconoscimento grazie al Vintage Tunina.

Il Capo Martino, prodotto in circa 10-12mila bottiglie ogni anno, non è d’altronde una sorpresa: si parla di un vino già proposto da alcuni dei più importanti ristoranti italiani ed esteri e che viaggia su un prezzo medio di 40 euro. La soddisfazione del vignaiolo Jermann è palese: “Siamo davvero molto contenti di questo riconoscimento. Attendiamo comunque le premiazioni ufficiali, ma è la seconda volta che riusciamo ad ottenere questo risultato. Il Capo Martino prende nome dalla collina omonima di Ruttars, nel goriziano, dove si coltivano Ribolla galla, Malvasia e Picolit. C’è anche da dire che il 2016 è stata davvero un’ottima annata grazie alle condizioni metereologiche ideali: ciò ci ha permesso di pianificare nel migliore dei modi il momento della vendemmia”.