Rapporto shock sull’alcolismo: in 10 anni 435mila morti in Italia

Il rapporto “Indagine sull’Alcolismo in Italia” dell’Osservatorio permanente Eurispes/Enpam ha rivelato dati davvero scioccanti sull’alcolismo: negli ultimi 10 anni, soltanto in Italia, si sono registrate circa 435mila morti legate a questa dipendenza che, quindi, miete più vittime anche rispetto a fumo, cocaina o droghe sintetiche.

Si tratta ovviamente di morti direttamente e “indirettamente” legate all’alcolismo: basti pensare ad incidenti stradali, omicidi/suicidi ecc.

Le buone notizie nel rapporto in questione scarseggiano. Un altro dato preoccupante è quello dei minori che aumentano il consumo di alcol con l’età media che si abbassa ulteriormente: il 52,8% dei ragazzi tra gli 11 e i 19 anni ha bevuto per la prima volta prima dei 14 anni, dai 15 ai 19 il 65% beve saltuariamente e soltanto il 20% è astemio. Allarmante, considerati anche i divieti di vendita di alcol ai minori.

Anche le abitudini degli italiani legate all’alcol sono da rivedere: il 63,4% lo lega a momenti di spensieratezza mentre solo il 25,6% è consapevole dei rischi che vengono corsi bevendo.