L’asma grave colpisce ben 300mila italiani, il 33% ha meno di 14 anni

L’asma continua ad essere uno dei problemi di salute più diffuso nel nostro paese. L’Associazione Allergologi Immunologi Italiani Territoriali e Ospedalieri (Aaiito) ha comunicato una nota in apertura del congresso nazionale che si sta svolgendo a Roma in cui vengono riferiti dei numeri allarmanti sulla diffusione di questa patologia nel nostro paese.

In particolare sono 2.6 milioni gli italiani che soffrono d’asma (siamo nell’ordine del 4.5% della popolazione). Di queste persone il 10% circa, 300mila pazienti, soffre di una forma di asma grave che limita fortemente la qualità di vita e in alcuni casi estremi può portare anche alla morte. Il dato per certi versi ancora più allarmante è quello relativo al 33% di questi 300mila pazienti che è composto da ragazzi con età inferiore ai 14 anni.

L’asma, nella maggior parte dei casi, dipende dalla presenza di una o più allegrie ed è per questo motivo che sono ancora fattori ambientali e stili di vita a finire nel mirino per attivare una politica di prevenzione.